Aiutare la mamma

Ieri mi ha chiamato mia madre per chiedermi se potevo darle una mano a scegliere l’arredamento per la casa al mare che lei e mio padre hanno deciso di regalarsi per inaugurare la vita da pensionati. Un argomento delicato, specie di questi tempi, ma loro hanno avuto l’idea di stipulare una pensione privata e adesso possono godersi la vecchiaia con un po’ di tranquillità.

Siamo andate oggi a vedere qualche mobile. La casa, a quanto pare, è già arredata ma loro vorrebbero cambiare qualcosa qua e là: il letto e i sanitari, per prima cosa, dato che mia madre è super maniaca dell’igiene. Come scegliere il materasso matrimoniale memory? Da che parte si comincia? Mi ha chiesto quando siamo arrivati al reparto.

Siccome me lo aveva accennato al telefono, mi ero già fatta un’idea guardando un po’ in rete. Le ho consigliato di sceglierne uno in memory foam, considerato anche che i miei soffrono entrambi di cervicale e mio padre anche di insonnia, quindi dormire bene è molto importante per loro.

Siamo passati alle reti e mia madre ne ha adocchiato subito una a doghe veramente molto bella, già solo a vedersi dava un’impressione di solidità e stabilità davvero entusiasmante. Non sapeva che poggiatesta scegliere, dato che ha sempre avuto quei modelli imbottiti in stile hotel avrebbe voluto cambiare tipologia, ma non è che ce ne fossero molti così tanto belli da farti esclamare wow! Quello è quello giusto.

Insomma, ci siamo tolte una delle parti più dolenti, quella della camera da letto che, a quanto ritengo personalmente, è la più importante delle stanze presenti in una casa. Ora manca “soltanto” tutto il resto.

Questo articolo è stato pubblicato in Blog da Baia . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *